cormorano26.JPG
 

RISERVA DI BIODIVERSITA' 

PARCO NAZIONALE DELLA SILA

TOUR TRA BOSCHI E FORESTE INCANTATE

Il Parco Nazionale della Sila si estende su un territorio che abbraccia le province di Cosenza Catanzaro e Crotone. Grazie al ricco patrimonio di flora e fauna è diventato Riserva di Biosfera italiana nelle Rete Mondiale dell'Unesco. La maggior parte della superificie è ricoperta di boschi, con pinete estese di Laricio, divenute il simbolo del parco. In base alle quote di altura variano i paesaggi e le vallate, dove viene praticata la pastorizia e la coltivazione ancora diffusissima della patata silana. La Sila Grande è caratterizzata dalle sorgenti dei principali corsi di acqua, il Cecita, Il Neto e il Lese e da molti bacini di acqua, tra i più grandi il Lgo Ampollino, il Cecita, il Votturino.

Simbolo della fauna del parco è il lupo, specie protetta di cui ormai si contano pochi esemplari.
E' il maggiore predatore di queste montagne, e piano piano sta iniziando a proliferare grazie anche alla presenza di specie che sono da lui preferite, come cervi  e caprioli.
Il Parco è il luogo ideale per scoprire come tradizioni, storie e leggende si sposano con la geografia, la biologia e le scienze. Nel centro della Sila, a Cupone, da ammirare esemplari di pino laricio e zone estese di pascolo. Proprio vicino al Lago Cecita, oltre ad usufruire dell'area pic-nic è possibile visitare l'orto botanico,che si estende per circa 10000 mq, dove è possibile anche utilizzare pannelli e file audio per scoprire i segreti di questi luoghi

Nel cuore della Sila piccola l'attrazione del Parco avventura dove cimentarsi in percorsi acrobatici e mettere alla prova la propria forza. Ma anche tante altre attività come escursioni in mountain bike o l'orienteering, pensato per acquisire le capacità di orientamento con l'utilizzo delle bussole. Attrazione assolutamente da non perdere è il viaggio turistico con trenino a vapore, per vivere un'esperienza unica. Parte da Moccone per arrivare a San Nicola Silavana Mansio attraversando Camigliatello Silano e paesaggi suggestivi. Dopo sessant'anni il treno è tornato a sbuffare tra le meraviglie di queste montagne.