cormorano26.JPG
 

LA PIU' GRANDE AREA PROTETTA

PARCO NAZIONALE DEL POLLINO

SCOPRI LA NATURA INCONTAMINATA

Il Parco Nazionale del Pollino, la zona protetta più grande in Italia con i suoi 192 mila ettari, è una catena montuosa che si estende tra la Calabria e la Basilicata, con vette altissime coperte di neve per molti mesi dell'anno, da dove è possibile ammirare anche le coste tirreniche e ioniche. E' diviso in vallate, la Valle del Mercure,  la Valle del Frido, la Valle del Sarmento, la Valle del Sinni, la Valle del Raganello e la Valle del Coscile, ed ognuna offre paesaggi incantevoli che variano in base all'altitudine.

Per gli amanti del trekking e le escursioni, l'alpinismo e il rafting, o semplicemente per chi ama stare a contatto con la natura in luoghi silenziosi questo è il posto giusto. Grazie alla vastità del territorio e ai diversi climi, è ricco di specie vegetali diversificate in base alla zona in cui si trovano. Potrete ammirare esemplari di pino loricato che si trovano solo in Calabria e nei Balcani, tra cui l'albero più vecchio d'Europa. Anche di fauna è ricco il Pollino, con molteplici specie, lupi, caprioli, lontre, aquile reali e rari coleotteri.

L'attività più importante per esplorare e godere delle bellezze naturali del territorio è fare passeggiate lungo i sentieri che conducono ai Piani del Pollino, alle Gole del Raganello, alle vette del Docedorme, alla Serra di Crispo. Da scoprire anche i piccoli comuni abitati per lo più da pastori e contadini, artigiani e minoranze etniche albanesi che continuano a portare avanti tradizioni, usanze e costumi.
Da gustare i prodotti tipici del luogo, il peperone di Senise, la melanzana rossa di Rotonda, miele, amermellate, salumi e formaggi prodotti direttamente da animali cresciuti allo stato brado